Sign up with your email address to be the first to know about new products, VIP offers, blog features & more.
[mc4wp_form id="4890"]
Zapisz Zapisz

vivo in un comune sensibile

Circa 2 anni fa, qualche mente del comune di Parma, decide di cambiare la “tipologia” di sosta in una determinata zona della città, avvisando, a loro avviso, anche le città confinanti.

Riavvolgiamo il nastro e cerchiamo di fare chiarezza in questa vicenda grottesca. Nel mio comune vengono distribuiti “titoli di sosta” che garantiscono il parcheggio gratuito in funzione della zona indicata su questi tagliandini che vanno esposti sul parabrezza. Per anni ho parcheggiato la macchina in una determinata zona, con un titolo di sosta assolutamente idoneo. E’ come fare scopa… controlli il numero indicato sul tagliandino, se corrisponde a quello del cartello, gridi “scopa”, parcheggi e non paghi…

Un bel giorno in Comune, qualcuno si sveglia con la luna storta e decide che quella zona, di li a poco, sarebbe diventeta “sensibile”.

Fermi tutti! Non siate volgari!
Da quel giorno continuo a chiedermi cosa vorrà dire “zona sensibile”.  Marciapiedi che ansimano? I pali della segnaletica sono più dritti? Non ne ho idea!

Torniamo ai fatti… Da quel preciso momento, quello in cui l’assessore si sveglia male,  sono iniziate le mie disavventure. Il mio titolo di sosta non era abbastanza sensibile ed il cecchino ausiliario mi appoggia delicatamente la multa.

Caspita (in realtà non ho detto caspita…)!
Perchè questa multa? I cartelli dicono che posso sostare!
Come una furia mi precipito a reclamare il fatto negli uffici del comune…

Ricordo ancora come se fosse ieri le parole della ragazza allo sportello quando ho espresso il mio disappunto alla multa appena presa
“… Sa, non è il primo questa mattina… mi dispiace ma noi abbiamo fatto volantinaggio…”
Che cosa avete fatto voi????
“… abbiamo messo dei volantini lungo la via e abbiamo fatto un articolo sulla Gazzetta di Parma…”
e quindi???? Se di grazia cambiavate anche i cartelli stradali forse facevate un lavoro completo!
“…si, ma noi abbiamo fatto volantinaggio…”
avrei un idea di cosa potreste fare con i volantini che vi sono rimasti… ben arrotolati…
“…si, ma noi abbiamo fatto volantinaggio…”

Esco dagli uffici del Comune e faccio immediatamente ricorso, se non altro per una questione di principio…

4 udienze dal Giudice di Pace, 4 mattinate perse, per arrivare alla sentenza di questa mattina.
Il Comune ha ragione perchè ha pubblicato l’articolo relativo al cambio del piano di sosta sulla Gazzetta di Parma (in questo caso assume il ruolo della Gazzetta Ufficiale) ed hanno fatto volantinaggio.
Mi scappa da ridere.
2 Fottuti anni per sentirmi dire che sono obbligato a leggere la Gazzetta di Parma e smettere di cestinare tutti i volantini che mi infilano in tutti i pertugi!

Anche questa è comunicazione.


No Comments Yet.

What do you think?

Your email address will not be published. Required fields are marked *