Sign up with your email address to be the first to know about new products, VIP offers, blog features & more.
[mc4wp_form id="4890"]
Zapisz Zapisz

Reaction, amicizie e sentiment in funzione dei post

Da qualche giorno sto riflettendo su di un aspetto importante del social marketing: la frequenza di invio dei messaggi. Da un po’ di tempo sto monitorando reaction/amicizie/sentiment in funzione della quantità di invii giornalieri per ogni social network, trovando parecchi aspetti su cui riflettere.

Uno dei punti fermi di questo settore è sempre stato la costanza nell’invio dei messaggi; ogni giorno, una quantità “precisa” di materiale deve essere divulgata tra i nostri target per mantenere e/o guadagnare consensi. Terminata questa ricerca, mi sono accorto che non solo la costanza penalizzava la crescita delle amicizie, ma riduceva di gran lunga l’aumento di nuovi target, portando in alcuni casi anche ad una diminuzione dei consensi. Diversamente, postando contenuti in modo meno “preciso” i risulatati di  reaction/amicizie/sentiment erano indiscutibilmente positivi.

Una risposta alla questione “costanza” di invio, penso sia legata ad una serie di fattori, legati principalmente alle abitudini dei frequentatori dei social network. Ognuno di noi, a suo modo è abitudinario ed è tendenzialmente portato a comportarsi in modo ripetitivo. Il concetto della ripetitività vale sia per i social marketer che per gli utenti; se da un lato saremo portati ad inviare determinati contenuti, ad un determinato orario, in un determinato network, dall’altro, il ricevente sarà meno influenzabile e meno attento al contenuto perchè considerato ormai assimilato.
La cosa bella è che tra qualche mese, riproducendo una ricerca analoga, riuscirò a contraddire queste affermazioni, perchè la rete ed i social network, quindi anche i loro “abitanti” mutano ad una velocità impressionante, determinando l’impossibilità di generare regole ferree. E’ per questo che sorrido ogni volta alla vista di una pubblicazoione cartacea tipo pseudo guida all’utilizzo dei social network.

La rete è in continua evoluzione ed in quest’ottica dobbiamo ragionare per posizionare i nostri clienti al suo interno.

No Comments Yet.

What do you think?

Your email address will not be published. Required fields are marked *