Sign up with your email address to be the first to know about new products, VIP offers, blog features & more.
[mc4wp_form id="4890"]
Zapisz Zapisz

Re Giorgio a Mirandola: quello che i giornali non dicono.

Libera informazione e Italia sono due parole che collidono come caffè e limone. Ogni qual volta cerchi di avvicinarle, ti prende quella nausea che ti fa evadere immediatamente da quell’insano pensiero.

Ieri, il Presidente della Repubblica, ha fatto visita a Mirandola e al centro operativo della Protezione Civile, dopo aver dato forfait al passaggio in centro storico, per timore di eventuali contestazioni.
Un gettone da 15 minuti, 5 auto blu ed una platea selezionatissima!
Le testate giornalistiche presenti all’evento erano numerose, ma nessuna ha mostrato o mostrerà la realtà dei fatti.
Pochi minuti prima dell’arrivo di Napolitano, i giornalisti sono stati fatti allontanare con la forza, con la minaccia d’arresto; i cartelli di protesta sbattuti a terra e le telecamere oscurate. ( Reportage di Info OUT)
Le azioni che hanno spinto “Re Giorgio” a compiere questa farsa penso che siano ben chiare. Trovo comunque grottesco infierire con l’ennesimo sperpero di denaro pubblico (auto blu, scorta, digos, sicurezza, ecc..) su di una popolazione già provata dal sisma.


Si sa, l’immagine è tutto. Soprattutto per “Re Giorgio”.

No Comments Yet.

What do you think?

Your email address will not be published. Required fields are marked *