qualche chiarimento sulla questione integratori

Oggi vorrei parlare di un argomento che mi sta particolarmente a cuore, vista la poca e soprattutto non corretta informazione sulla questione degli integratori alimentari.
Osservando le pubblicità su tv e giornali, sembra che basti una bevanda oppure qualche pastiglia per ottenere prestazioni degne di nota!

Basti pensare a bibite che promettono di metterci le ali!

Cerchiamo di fare un po’ di chiarezza e di ordine in questa giungla di disinformazione.
Partiamo da una questione basilare;  prima di tutto deve esserci una corretta alimentazione, quindi un corretto allenamento e solo alla fine l’integrazione. Senza i primi 2 elementi, l’ultimo non ha alcun senso. Smettiamo di farci convincere che è possibile perdere peso ingurgitando una pastiglia, oppure correre per ore con una bibita. Cavolate!

Per ottenere risultati occorre impegno e fatica. Non esistono scorciatoie.

Ancora oggi, in palestra, vedo ragazzini giovani che prendono integratori prima, dopo e durante gli allenamenti, solo perchè il negoziante gli ha spiegato che servono per avere i muscoli grossi! Questa cosa è pietosa. E’ pietoso che non vi sia una corretta informazione sulla reale efficacia e sull’utilizzo di certe sostanze.

Perchè un ragazzino che frequenta una palestra da qualche settimana, dovrebbe assumere della creatina, arginina e glutammina?

Con questo non voglio dire che l’integrazione sia una cosa sbagliata, ma è necessario capire come questa agisce sul nostro corpo e sopratutto quando e cosa assumere.  Il più delle volte un prodotte che fa 10, grazie alla pubblicità ci viene fatto credere che faccia 900!

Basterebbe solo un po’ più di onestà.

Luca Conti

Imprenditore, digital media strategist, creativo, sportivo, sognatore. Lavora da diversi anni in RedHot Crew, dove gestisce la Killbit, un’agenzia che si occupa di comunicazione digitale, comprensione del social e della rete. Autore del libro "Traguardi. Cambia vita con sport e social"

There are 3 Comments

  • simon says:

    Come sempre dipende dall’ intelligenza delle persone.
    Nella mia palestra, la prima cosa che mi hanno detto è che gli integratori arrecano danni all’ organismo e sono assolutamebte sconsigliabili.
    Comunque è un argomento molto importante.
    Al di là dell’ ambito sportivo, gli integratori sono ampiamente utilizzati, anche per prevenire patologie gravi.
    E vi sono alcune proposte valide, ed altre che invece non hanno nessun fondamento scientifico.
    Un maggiore informazione permetterebbe di isolare i prodotti di qualità e realmente utili.

  • Luca Conti says:

    Da un lato dipende sicuramente dall’intelligenza delle persone, dall’altro dipende da cosa, media e negozianti ti propinano.
    Guardando la questione da pubblicitario, ti posso assicurare che si tratta di una catena ad esaltazione esponenziale… L’azienda “racconta” all’agenzia pubblicitaria le caratteristiche di un prodotto quanto meno raddoppiate rispetto al reale potenziale; l’agenzia a sua volta come minimo di natura triplica il potenziale… figurati il negoziante cosa non farebbe per vendere!
    A questo punto ci troviamo con prodotto sovrastimato in termini di efficacia, perchè a monte manca una cultura dello sport, dell’alimentazione e dell’integrazione.
    Come dici tu, fare informazione, aiuterebbe sicuramente a mettere in luce prodotti di qualità!

  • Leave a Reply

    Your email address will not be published. Required fields are marked *