Sign up with your email address to be the first to know about new products, VIP offers, blog features & more.
[mc4wp_form id="4890"]
Zapisz Zapisz

Non parlate del terremoto se no qualcuno si arrabbia

Ieri sera, io e Rudy Bandiera, ci siamo imbattuti in un individuo che catalogheremo tra gli ipocriti iper-perbenisti, sovrani detentori della ragione assoluta. In pratica un c**tino.

Sin dalle prime righe del suo delirante contenuto postato su facebook, avevamo ben chiaro quale potesse essere il livello cognitivo dell’essere:

Basta demagogia e pietismo a buon mercato vi prego. Credo sia irrispettoso nei confronti delle vittime e di chi soffre lo spettacolo dell’ennesima mobilitazione di solidarietà artificiale su Fb, Tw… Fermiamo la parata del 2 Giugno, Natale, Pasqua e Capodanno, continuiamo a pascerci in ridicole crociate per trovare sempre un po di fumo da gettarci negli occhi, cercando di avere una coscienza collettiva visto che con quella personale facciamo fatica. Il popolo Emiliano, è un popolo fiero, silenzioso e lavoratore, uscirà da solo, come ha sempre fatto da questa tragedia. Volete aiutare le popolazioni colpite, non mandate sms, … ma ricominciate a comprare le ceramiche e le piastrelle del distretto modenese anche se costano di più di quelle cinesi, comprate il Parmigiano Reggiano anche se costa di più del formaggio rumeno….

In nottata, dato il continuo dormiveglia, ho pensato parecchio alla situazione, cercando di capire se io avessi una visione distorta della situazione:
sbaglio forse a pensare ad una solidarietà reale e sentita, in un mondo virtuale?
Sono folle io nel sostenere che la parata del 2 Giugno sia fuori luogo e forse la somma destinata a tale evento potesse essere destinata altrove?
Quanto caxxo di Parmigiano Reggiano dobbiamo mangiare per ricostruire i paesi distrutti?

Potrebbe interessarti anche questo:

  1. #Parma divisa da un albero.
9 Responses
  • Merlinox
    May 30, 2012

    Anch’io sono per il NO della parata, con una opinione più depolicizzata che mai!

  • Moreno
    May 30, 2012

    Mi permetto di dire la mia. Le spese per la parata del 2 giugno sono già state fatte, annullarla non avrà un ritorno di euro se non in quella veramente piccola parte di costi “volanti” tipo gli straordinari dei vigili etc etc… una somma che di certo poco potrebbe influire.
    Di demagogia ne ho vista parecchia ieri su Twitter a partire proprio da questa richiesta sul 2 giugno però mi sono posto un quesito:
    La maggioranza dei twitteri che ieri chiedevano a gran voce l’annullamento della parata sono di una certa estrazione politica. Se domani invece della parata militare ci fosse stato il concertone del primo maggio ( un bel costo pure quello ) avrebbero chiesto ai sindacati l’annullamento e la donazione? E i sindacati secondo voi l’avrebbero fatto?
    Io dico di no.
    Sulla seconda parte del testo dove invita a non inviare sms ma a comprare materiale della zona mi pare assolutamente condivisibile. Soprattutto perchè sappiamo come purtroppo spariscono spesso e volentieri quei ricavati di beneficenza.

  • Rudy Bandiera
    May 30, 2012

    Rispondo come ho risposto ieri sera su FB:
    Premetto il fatto che sono scoglionato, incazzato, mi gira la testa e ho delle crepe in casa. Quindi ribadisco il fatto che se la devono infilare nel culo senza timore di smentite. Detto questo trovo “coraggioso” e ragionevole il punto di vista di Moreno. Giuro. Rimane il fatto che penso che una parata militare sia una merda, sempre, e che se la parata militare viene fatta in modalità “sobrio on” vuol dire che qualcosa che non quadra c’è eccome. Non si tratta di spegnere le TV o di interrompere tutti i programmi in prima serata, si tratta di non fare sfilare dei militari e dei pompieri quando questi militari e pompieri potrebbero essere altrove con un badile e una carriola.
    Quando ci sarà la festa delle forze armate faranno sfilare le forze armate, quando c’è la festa della Repubblica e un terremoto, si mandano i “servitori” di questa Repubblica ad aiutare quelli che, la Repubblica, la fanno.
    Ipse dixit… e basta politicizzare tutto!

  • Merlinox
    May 30, 2012

    @ Moreno:
    Io invece ritengo che tutta la parata abbia un costo abominevole rispetto alla situazione economica dell’Italia oggi e dell’Emilia Romagna colpita. Soldi stanziati, ma non spesi: basta farli girare nel verso giusto. Anche solo la benzina dei mezzi sarebbe un gesto!

  • Luca Conti
    May 30, 2012

    @ Moreno: Ci sono aree totalmente distrutte. Pensi che andare in quelle zone ad acquistare prodotti locali, li aiuti?
    Non credi che le necessità primarie in questo momento siano altre?

  • Riccardo
    May 30, 2012

    e bravo Luca, mi trovi molto d’accordo

    come leggere gli eventi?
    abbiamo filtri, abbiamo preconcetti, abbiamo pretesti. sicuro!
    il popolo emiliano sarà pure discreto, dignitoso, laborioso, ma è sicuramente sfiancato. in queste ultime ore mi sono posto io stesso il problema, che non sono nessuno, di scrivere qualsiasi cosa in merito a ciò che sta accadendo, arrivando alla soluzione che terrò per me tutte le mie considerazioni.
    sto già facendo qualcosa di abominevole: l’autocensura.

    i soldi del 2 giungo sono già stati spesi e non c’è modo di recuperarli. ok, va bene.
    diciamo allora che nel clima politico ed economico che stiamo attraversando sarebbe bello, ogni tanto, vedere dei segnali. l’essere sobri non lenisce il senso di abbandono, di prostrazione, di precarietà: del suolo, del lavoro, del futuro. sto facendo piaggeria, forse.
    come scrissi a rudy in uno suo post, io non so cosa significhi vivere in una “prolungata incertezza”, fortunatamente sono di una generazione che l’ha vissuta solo raccontata.
    ovvio non c’è nulla che possa rassicurare, tranne forse la certezza che c’è interesse, vicinanza, prossimità.
    in buona sostanza: la parata ci sarà anche per dare un segnale “di solidità economica”… temo ci sia anche questa lettura.
    altra considerazione personale: la repubblica dovrebbe essere festeggiata onorando i propri martiri, rispettando i propri cittadini, assicurando i principi repubblicani. tutte queste cose avvengono sempre più raramente, da qualunque lato la si guardi.

    grazie luca per ospitare il mio commento.
    R

  • Moreno
    May 30, 2012

    Luca Conti wrote:

    Non credi che le necessità primarie in questo momento siano altre?

    Sicuramente si ma non sono certo gli sms a risolvere ne ad aiutare, non perchè inutili ma sai.. siamo in Italia e tutto è un “blowin’ in the Wind”…

    Rudy Bandiera wrote:

    Rimane il fatto che penso che una parata militare sia una merda, sempre

    Non posso rispondere qua perchè andrei terribilmente Ot. Dico anzi scrivo solo che di default le parate militari non sono una merda, tutt’altro.
    Lo sono per un paese come il nostro

    Rudy Bandiera wrote:
    Ipse dixit… e basta politicizzare tutto!

    Magari si potrebbe depoliticizzare ogni cosa ma io mi baso su ciò che leggo/sento/vedo 🙂

    megaOt
    questo blog è graficamente di una leggerezza spettacolare, scorrevole come ben pochi in giro

  • Moreno
    May 30, 2012

    Per onestà riporto questo:

    «La parata militare del 2 giugno, quest’anno, non si svolgerà. Lo ha comunicato il ministro della difesa Arnaldo Forlani, con una nota ufficiale. La decisione è stata presa a seguito della grave sciagura del Friuli e per far sì che i militari e i mezzi di stanza al nord siano utilizzati per aiutare i terremotati anziché per sfilare a via dei Fori imperiali»

  • Rudy Bandiera
    May 30, 2012

    @ Moreno:
    l’avevo letta sai Moreno. In effetti sei stato onesto e trasparente. Non sono mai d’accordo con te ma questo te lo devo 🙂

What do you think?

Your email address will not be published. Required fields are marked *