Sign up with your email address to be the first to know about new products, VIP offers, blog features & more.
[mc4wp_form id="4890"]
Zapisz Zapisz

Ho visto cose che voi umani

Per un attimo mi sono ritrovato nella scena di Blade Runner, forse con un’espressione ancora più basita rispetto ai personaggi originali, ma altrettanto dentro la parte.
Immagino sia colpa dei ritmi frenetici di questi giorni (non ci crede nessuno) ma non riesco a trovare una collocazione ad alcune riunioni svolte.

In 14 anni di onorata carriera, penso di averne viste di tutti i colori e di avare ben intuito quello che la maggior parte delle agenzie di comunicazione propinano ai propri clienti: “fuffa”.
La fuffa è una sorta di condimento / riempitivo / giustificazione ad un contesto che sarebbe pressoché vuoto.
Avete presente quando si mette la pagliuzza nei cesti per evitare che gli oggetti cozzino tra di loro. Bene, per la comunicazione vale lo stesso principio.
Concetti che normalmente non starebbero in piedi, sono conditi ad arte con voli pindarici e cazzate talmente macroscopiche da sembrare vere.

Il punto focale su cui si basa il concetto del contenuto “fuffa” è l’agenzia di comunicazione concentrata su “cosa il cliente vuole sentirsi dire” e non ciò di cui ha realmente bisogno.
Obiettivo, necessità, creatività, sono vincolate a fattori esterni decisivi: il gusto e le conoscenze di marketing del cliente.

Di fronte a concetti del genere non c’è da stupirsi se nel nostro paese continuiamo ad osservarci le punte dei piedi, mentre il resto del mondo ha iniziato a correre da qualche anno. Capisco che la necessità di acquisire il cliente giochi un fattore determinante nella spinta emotiva, soprattutto in fase di studio del progetto, ma la differenza tra un serio professionista ed un ciarlatano dovrebbe essere più marcata.

2 Responses
  • Claudia Righetti
    August 6, 2010

    Purtroppo non vale solo per il settore marketing! Di ciarlatani c'è pieno il mondo!

  • Luca Conti
    August 13, 2010

    Hai assolutamente ragione, non è facile comprendere certi individui. Esistono e ce li teniamo!

What do you think?

Your email address will not be published. Required fields are marked *