Dedicato a Rosa

Gli ultimi giorni, mi hanno decisamente provato. I postumi influenzali, il tempo trascorso tra avvocati e commercialisti, le banche, le tasse, sono riuscite a togliermi quelle poche ore di sonno che mi erano rimaste come unico rimedio ad uno dei periodi più difficili che abbia mai affrontato.
La consapevolezza di non poter mollare si mescola alla mancanza di forze, a quel senso di oppressione che ogni giorno, mattone dopo mattone, ti si posa sulla schiena. Gli eventi si susseguono facendomi ondeggiare e sbattere da ogni parte.
Controllo. Bisogna mantenere il controllo.

dedicato a Rosa
Ad un tratto tutto svanisce di fronte ad uno sguardo e a parole sussurrate con un filo di voce.
“Tutto andrà bene. Non ti preoccupare, tutto andrà bene.”
In quell’attimo straziante, nel reparto di cure palliative, mia zia, infonde coraggio a me. Lei, dice a me di tenere duro e non preoccuparmi?
Non riesco a staccarmi da quell’immagine, da quel frammento di vita e dignità che mi ha regalato.
Grazie Rosa

Luca Conti

Imprenditore, digital media strategist, creativo, sportivo, sognatore. Lavora da diversi anni in RedHot Crew, dove gestisce la Killbit, un’agenzia che si occupa di comunicazione digitale, comprensione del social e della rete. Autore del libro "Traguardi. Cambia vita con sport e social"

There are 1 Comments

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *