Austero e compassato

Non mi capita spesso di leggere la Gazzetta di Parma, figuriamoci ora che sono all’estero, ma quanto la leggo, porca miseria, trovo l’articolo che avrei fatto bene a non vedere.
Ho sempre pensato che il meglio di questo quotidiano scaturisce dalle notizie d’eccellenza, come la scoperta di funghi fuori misura, il gatto della siora Pina che non riesce a scendere dall’albero oppure ricorda ai cittadini le numerose sagre di quartiere.

austero e compassato
Non voglio entrare nello specifico dell’articolo già zeppo di inesattezze, ma vorrei concentrarmi su di un’affermazione che mi ha fatto sobbalzare dalla sedia: “La prima trasgressione è stata il luogo: Che città hanno scelto gli organizzatori per l’edizione 2011 del Cycle Messenger World Championship? Varsavia, austera capitale della compassata Polonia…”
Di fronte a certe amenità, scritte da professionisti, resto basito; è grazie a questi capolavori che la gente si “disinforma” leggendo i quotidiani.
Consiglio a questo genio geografico di dare uno sguardo a buzzvoyage (ho lincato la pagina in italiano, perchè se tanto mi da tanto, a malapena capisce la lingua madre) per documentarsi sul tour che stiamo facendo e scoprire come è realmente Varsavia e la Polonia.
Non fatemi dire cosa trovo austero e compassato perché penso sia chiaro.

Luca Conti

Imprenditore, digital media strategist, creativo, sportivo, sognatore. Lavora da diversi anni in RedHot Crew, dove gestisce la Killbit, un’agenzia che si occupa di comunicazione digitale, comprensione del social e della rete. Autore del libro "Traguardi. Cambia vita con sport e social"

There are 0 Comments

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *